Da Facebook sparisce il tasto “mi piace” e arrivano novità

January 9, 2021 by No Comments

Facebook introduce nuovi cambiamenti nelle pagine social e anche nei profili utenti, ne semplifica la struttura e anche alcune funzioni.

Le pagine social rappresentano uno spazio importante di comunicazione, alcuni li usano alla stregua di un blog personale altri come spazio per sponsorizzare prodotti, servizi, movimenti o ideali politici o sociali.

Non tutti hanno scelto Facebook ei social network per sponsorizzarsi, ad esempio www.jackmillion.info non lo ha fatto, la stragrande parte delle realtà professionali però sì e saranno interessati a queste novità, vediamole nel dettaglio.

Addio al tasto Mi Piace nelle pagine social

Facebook ha scelto di sostituire il tasto Mi piace che tutti chiamiamo ormai “mi piace” con Segui. Quindi più follower rispetto ai fan perché secondo gli esperti che lavorano nel social network, la condizione di follower e il concetto di “segui” rappresenta in maniera realistica gli utenti che vogliono aggiornamenti.

Un cambiamento importante soprattutto per i personaggi pubblici, anche i follower vengono definiti fans e sono due fondamentali fondamentali a livello di marketing, comunicazione e pubblicità.

Piacerà agli utenti questo cambiamento? In realtà, un like come espressione “mi piace” quello pubblichi, che scrivi, che fotografi o che produci ha un significato importante.

Gestione delle pagine, cambiamenti per gli amministratori

Il dietro le quinte di una pagina sociale è molto complessa rispetto a ciò che vediamo e leggiamo, infatti è un insieme di riquadri, permessi, disponibili, aggiunti e non inseriti.

Si parla di amministrazione di una pagina social perché è proprio così, complessa, soprattutto quando si decide di aggiungere dei collaboratori nella gestione dei post, delle foto, dei commenti.

Facebook ha deciso di semplificare tutto ciò, gli accessi disponibili saranno più chiari ma anche più specifiche e tecniche.

I collaboratori di una pagina potranno essere invitati con diversi livelli di accesso e compiti su alcun attività specifiche, ad esempio gli annunci, i messaggi della community i contenuti.

Facebook sta lavorando molto sulla sicurezza l’integrità degli account e ciò comporta anche una maggiore responsabilizzazione degli utenti che creano pagine social o gruppi più i loro collaboratori.

Nuove strette contro odio, offese, razzismo e fake news

Le pagine social e anche i gruppi devono essere luoghi sicuri per gli utenti, dove sono banditi odio, razzismo, contenuti violenti, spam e soprattutto furto di identità. Per questo tra le novità verrà migliorata la capacità di rilevare attività non consentite all’interno del social. Gli utenti da molto tempo collaborano nel contrasto altri utenti scorretti nel loro comportamento, forse i tecnici del famoso social network forniranno nuovi strumenti oppure miglioreranno la capacità dell’algoritmo nel rilevale ciò che è sbagliato, ciò richiede anche un grosso lavoro tecnico negli uffici di Facebook .

Notizie vere da utenti veri, il nodo cruciale delle fake news

La diffusione di fake news da parte di utenti non verificati che si replicavano al secondo spammando disinformazione e anche falsità su persone o gruppi è diventato tema di attualità.

Un fatto gravissimo che ha rischiato anche di turbare la democrazia e la sicurezza sociale, così Facebook ha deciso di inserire delle novità per dare importanza, proteggere e riconoscere subito le notizie verificate rispetto alle fake news pubblicate da utenti troll.

Verranno introdotte nei prossimi mesi delle novità a riguardo che aiuteranno anche a controllare il livello e la qualità dei commenti, anche questi usati per diffondere falsità, odio e link contenenti fake.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *